Loading...
it

Forum

«    1 2 3 4    »

Le vecchie abitudini di Maxartis..

Primiano D’Apote » Gennaio 3

Buongiorno e buon anno a tutti.. ho un ricordo ancora vovido di un giorno di tanti anni fa.. la mia iscrizione a Maxartis.. avevo abbandonato l’attrezzatura analogica per una Canon da 8 mpx apsc ed ero completamente incapace di usare Photoshop. Guardavo con meraviglia le foto di tanti iscritti e mi chiedevo se un giorno sarei stato capace di avvicinarmi di un tantino al loro livello.. Presi coraggio è postai la mia prima foto.. piovvero commenti appropriati a farmi migliorare.. diciamo che alcuni non ci andavano leggeri.. insomma delle belle bastonate sul muso.. con tutto ciò non mi persi di coraggio.. le bastonate erano terapeutiche ed istruttive.. oggi sono un discreto fotografo grazie a loro.. Comunque ho aperto questa discussione per portare all’attenzione degli iscritti che senza critiche non si migliora... Commentate signori senza paura e con educazione.. un caro saluto a tutti.

 

Primiano D’Apote
post: 17
entrato: Dicembre 28 '17
contatto:

Risposta a: Le vecchie abitudini di Maxartis..

Maurizio Berni » Gennaio 3

Ciao Primo, condivido il tuo pensiero, ma siamo ormai per tanti nell'era della tecnologia...forse molti pensano che l'apprendistato non sia più di moda, e questo li fa sentire tutti campioni, in un mondo dove tutto è permesso....in tutti i campi, ormai è l'era del whatsapp e dellsms. i tempi corrono e noi diventiamo dei ritardatari, ( senza offese personali )staremo ha vedere se qualcosa si muove.....ma altri tentativi erano stati fatti nel precedente Max dal buon Alfredo e compagnia...un saluto, Maurizio.

Maurizio Berni
post: 63
entrato: Gennaio 31 '17
contatto:

Risposta a: Le vecchie abitudini di Maxartis..

Primiano D’Apote » Gennaio 3

Concordo con te Maurizio.. credo che alcuni son si sentono pronti a commentare.. la cosa è semplice.. basta osservare e scrivere quello che si prova.. in positivo o in negativo..

Primiano D’Apote
post: 17
entrato: Dicembre 28 '17
contatto:

Risposta a: Le vecchie abitudini di Maxartis..

Glauco Guaitoli » Gennaio 3

Lo spirito di MaxArtis (sopratutto nella sua precedente incarnazione: ora è molto più "social", ma molto meno didattico) è quello di contribuire alla crescita dei partecipanti, e ciò si può realizzare solo con un sincero ed educato confronto, in cui sia compreso - e dovuto - l'esercizio della critica costruttiva.
Ma commentare bene (ed esercitare la pratica della critica motivata, sia in negativo che nell'esporre i motivi del proprio apprezzamento) non è semplice ed immediato: occorre saper analizzare un'immagine, evidenziandone punti di forza o debolezze.
Imparare a farlo richiede tempo, applicazione, conoscenza: ed anche la capacità di esprimersi chiaramente, senza ingenerare fraintendimenti o risentimenti.
Purtroppo, molte volte è più facile lasciare uno smile o un cuoricino: ma così cresce poco sia chi lo lascia, sia chi lo riceve.
E lo ammetto (recitando il mea culpa): chi è senza peccato, scagli la prima pietra.
Personalmente, ho sempre beneficiato più da una critica che da un complimento.

Glauco Guaitoli
post: 26
entrato: Febbraio 10 '17
contatto:

Risposta a: Le vecchie abitudini di Maxartis..

Alex Fabbri » Gennaio 3

Non lo so Signor Primiano,il titolo è intrigante, e colgo l'occasione per intervenire.Non conosco le vecchie abitudini,osservo da qualche giorno le discussioni e le foto,insieme ai commenti sulle immagini.Le abitudini possono essere vecchie,ma non anziane,in questa fotografia che va dicorsa e qualche volta,inevitabilmente ricorrenti.C'è stato qualche tempo fa un famoso voltantino sulle buone e cattive abitudini,che pescando nella foto d'agenzia,ha proposto qualche  stereotipo,per essere piu' leggibile e comprensibile,ma sollevando  poi una serie di polemiche,nella strumentalizzazione successiva del messaggio.Il messaggio espresso dal linguaggio visivo, che si fatica ad interpretare ed a leggere pur con tutte le potenzialità dello strumento,che spesso  diventa soltanto un riflesso della realtà.E quindi le abitudini,o sono belle o sono brutte,ma per le foto non è sempre così e poi ci sono anche i contatti.Una poesia al milionesimo passaggio scaturita da un mezzo tecnologico sarebbe ancora tale?Tutto il mondo è paese, abbastanza,è solo più evidente.A volte sembra che pescando da quel cesto di frutta, l'effetto della mela finta sia lo stesso della mela bacata,per tuffarsi sui succhi tropicali con l'ombrellino ed il long drink ai tropici.

Saluti

Alex Fabbri
post: 5
entrato: Dicembre 15 '17
contatto:

Risposta a: Le vecchie abitudini di Maxartis..

Primiano D’Apote » Gennaio 3

A mio parere.. credo che qui abbiano tutti la capacità di esprimere un proprio parere su una fotografia.. ognuno esprime il suo pensiero in base al proprio bagaglio tecnico e conoscitivo della fotografia..se sei alle prime armi puoi esprimerti ugualmente.. dicendo cosa ti suscita quello scatto.. 

 

Primiano D’Apote
post: 17
entrato: Dicembre 28 '17
contatto:

Risposta a: Le vecchie abitudini di Maxartis..

Ivan Catellani » Gennaio 3

Ciao a tutti, mi fa piacere che Primo abbia aperto questo post di invito al commento, e meglio ancora se costruttivo, per aiutarci tutti indistintamente nella crescita, soprattutto in riferimento agli ultimi entrati (detto in senso generale, intendiamoci) che nuovi dell'ambiente per timidezza o timore non scrivono o scrivono poco.

Questo post mi dà la possibilità di esprimere una cosa che da tempo avevo intenzione di scrivere, ovvero la interazione con l'autore. 

Cerco di spiegarmi: si posta una foto, poi ti arrivano diversi commenti, di apprezzamento, oppure di suggerimento su eventuali correttivi da apportare eventualmente in post o che si sarebbero dovuti apportare in fase di ripresa, e nella quasi totalità dei casi l'autore non risponde.

Io stesso quando rilascio un commento inteso come interpretazione delle emozioni che mi comunica lo scatto in questione, non avendo riscontro mi chiedo sempre se ho scritto una fesseria oppure una cosa sensata condividendo le intenzioni, le mozioni dell'autore. 

Purtroppo quella benedetta rubrica "uno spazio per ringraziare" fa sottintendere come un divieto a commentare in calce al proprio scatto ed al massimo dire "grazie" su quello spazio particolare.

Abituamoci ad utilizzare quello spazio solo per il mero ringraziamento per un riconoscimento, una vetrina, etc, ed abituamoci invece a rispondere a chi ci ha lasciato il proprio pensiero, le proprie emozioni, le proprie idee, i propri suggerimenti, perchè è un riscontro utile anche per chi commenta, a far comprendere se sono colte le intenzioni e le emozioni dell'autore, oltre che un aspetto di gratitudine.

Solo in questo modo si cresce alla pari, ed inoltre in ogni nostro scatto ci resta poi come un diario della discussione. Questo succede peraltro normalmente su altri lidi, pertanto perchè non farlo su Max? 

Lieta serata a tutti. Ivan

Ivan Catellani
post: 84
entrato: Gennaio 26 '17
contatto:

Risposta a: Le vecchie abitudini di Maxartis..

Alessandro Cucchiero » Gennaio 4

Ancora non si è spenta l’eco della polemica Colliniana sui commenti scrausi, perciò, visti gli esiti, su questo argomento preferisco tacere.
Invece mi accodo volentieri a Ivan nello stigmatizzare lo “spazio per ringraziare”.
L’ho già fatto un anno fa, e perciò vista la distanza ragionevole, mi posso anche ripetere.
Se poteva avere senso nel precedente portale, in questo nuovo risulta del tutto obsoleto, oltre che parzialmente dannoso, come giustamente accennato qui sopra da Ivan.
In home page c’è un rettangolino che ci chiede sempre a cosa stiamo pensando: ecco, quello ci si aspetterebbe fosse il posto più normale per dire a tutti un grazie generico per qualche cosa. Mentre un “grazie” specifico è bene che rimanga sotto la relativa foto, per ovvi motivi.
Il perché si preferiscano paginate e paginate di ringraziamenti a quest’altro strumento più agile e meno ingessato, ancora dopo un anno non l’ho capito. Confido nei prossimi.
Per disciplina, anch’io ho usato la “benedetta rubrica” quando è stato il caso, ma confesso di averlo fatto scuotendo un po’ la testa… tongue-out

 

Alessandro Cucchiero
post: 53
entrato: Febbraio 5 '17
contatto:

Risposta a: Le vecchie abitudini di Maxartis..

Chiara Zapparoli » Gennaio 4

Grazie per questo post.

Da anni seguo e con coraggio ultimamente posto qualche mio scatto. Devo molto a questo portale, mi ha permesso di imparare veramente tanto.

Noto, mio malgrado, che a commentare sono sempre meno utenti (anch'io fatico a commentare ma mi sforzo) e ci sono sempre meno critiche,sarà che il livello è alto e che forse ci sono sempre meno neofiti?

Un'altra domanda. Se non ricordo male nel vecchio sito non era "politicamente corretto" rispondere ai commenti alla propria fotografia perchè questa veniva messa in evidenza e perciò (forse) più visualizzata e commentata. Non ho ben capito se sia ancora così.

Ciao a tutti , Chiara

 

 

Chiara Zapparoli
post: 3
entrato: Marzo 10 '17
contatto:

Risposta a: Le vecchie abitudini di Maxartis..

Alessandro Cucchiero » Gennaio 5

Ciao Chiara, sì, non ricordi male, e non è per fare il bastian contrario, ma anche lì non sarei per niente d’accordo perché la cosa attenua parecchio la spontaneità inter utenti e alla fine nuoce allo spirito di gruppo (se la cosa ha importanza). Non ci vedo niente di male se una foto viene ripescata in home page per ogni cambiamento; anzi, a dirla tutta, credo proprio che la home page sia concepita esattamente per questo: vedere cosa sta succedendo in quel momento.
Però, come per lo spazio per ringraziare, se la maggioranza detta una linea, è giusto provare ad andarci dietro. Quando e come si sia arrivati a questo, non lo so, ed effettivamente non so nemmeno io, come te, se la cosa sussista o no... undecided

Alessandro Cucchiero
post: 53
entrato: Febbraio 5 '17
contatto:
«    1 2 3 4    »