Loading...
it

Michela Favaro

Non fare agli altri, quello che non vorresti fosse fatto a te...

Reazioni

Amici

Condividi

Newsfeed

  • Michela Favaro
    Michela Favaro ha commentato la foto di claudio de gobbi
    nubi
    Aprile 27
    5 0
    Michela Favaro
    Aprile 26
    Ciao Claudio, trovarsi di fronte a questo cielo e riuscire a ragionare su come riprenderlo non è poca cosa...Io, prima di tutto, sarei andata in brodo di giuggiole!!!
    Il pdr è riuscito a rendere la grandezza e le differenze tra le varie nubi, raccontando anche i vari venti che soffiano in direzioni diverse.
    Giusto mantenere qualche cm di montagna per darci la possibilità di fare le dovute proporzioni.
    Non vorrei dire castronerie: mi pare di vedere piccoli segni di pennello clona in alto a destra, ma potrei sbagliarmi.
    Un caro saluto.
    Ciao Claudio, trovarsi di fronte a questo cielo e riuscire a ragionare su come riprenderlo non è poca cosa...Io, prima di tutto, sarei andata in brodo di giuggiole!!! Vedi altro
    claudio de gobbi
    Aprile 27
    ciao a tutti, grazie dei vostri benevoli pareri. Michela, onestamente, non mi ricordo se ho clonato qualcosa magari potrebbe anche essere ma non mi pare. allego l'originale senza nessuna post per un confronto. ciao.
    Michela Favaro
    Aprile 27
    Ciao Claudio, effettivamente non c'è nulla di diverso. Sono solo nuvolette bislacche. Ti ringrazio, ma mi bastava anche una tua risposta senza 'la prova'; ti avrei creduto, ovviamente!
    è necessario connettersi per commentare
  • Michela Favaro
    Michela Favaro ha commentato la foto di Davide Cerretini
    Aprile 27
    4 0
    Maurizio Berni
    Aprile 27
    Ciao Davide, mi piace il contrasto tra la bellezza della natura marina che sembra un quadro appeso alle pareti ormai in abbandono del locale, dove il tempo e la salsedine ha ormai corroso l'intonaco, ottima, un saluto, Maurizio.
    Ivan Catellani
    Aprile 27
    Trovo interessante questo contrasto che a mio avviso diviene indirettamente una sorta di denuncia: un interessante scorcio marino di notevole bellezza ed una struttura alberghiera abbandonata, in completo disuso e ci si chiede come mai sia possibile? Credo sia questo l'interrogativo che ha portato Davide a premere il pulsante di scatto. Complimenti, mi piace. Un saluto. IvanTrovo interessante questo contrasto che a mio avviso diviene indirettamente una sorta di denuncia: un interessante scorcio marino di notevole bellezza ed una struttura alberghiera abbandonata, in comp...Vedi altro
    Michela Favaro
    Aprile 27
    Ciao Davide, credo che con la desaturazione della struttura alberghiera, tu abbia voluto intendere che l'albergo è ormai in abbandono, ma la bellezza che offriva il paesaggio è rimasta intatta, nonostante tutto. Ci sta, ma come ha scritto Claudio, il soggetto diventa la finestra perchè in ogni modo l'occhio cade sul colore.
    Attenzione alla pendenza verso sinistra!
    Ciao Davide, credo che con la desaturazione della struttura alberghiera, tu abbia voluto intendere che l'albergo è ormai in abbandono, ma la bellezza che offriva il paesaggio è rimasta intatta, nonost...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Michela Favaro
    Michela Favaro ha commentato la foto di Flavia Daneo
    La Spianata delle Moschee - Dove ora sorge la Cupola della Roccia sorgeva il Tempio, definitivamente distrutto nel 70 d.C. Attualmente il luogo è uno degli spazi più contesi al mondo a causa dell'importanza che riveste per la religione ebraica, cristiana e islamica.
    Aprile 27
    4 0
    Alessandro Cucchiero
    Aprile 28
    Anch’io, come Michela, dico “mejo”: questo luogo deserto è particolarmente affascinante. Proprio nel luogo dove spessissimo nascono scaramucce di religione, se non proprio guerre, l’assenza di viventi è come se aggiungesse una specie di monito sospeso. E poi mi piace molto la sostanziale bitonalità della foto, caldi gialli e freddi azzurri ne fanno davvero una vista elegante... Anch’io, come Michela, dico “mejo”: questo luogo deserto è particolarmente affascinante. Proprio nel luogo dove spessissimo nascono scaramucce di religione, se non proprio guerre, l’assenza di viventi...Vedi altro
    Ivan Catellani
    Aprile 28
    Ciao Flavia, pur senza persone movimentare la scena, mi piace parecchio così come è, per la bellezza della luce che dona una tonalità particolare a tutti gli edifici rendendoli tridimensionali, effetto anche del pavimento bagnato e dei riflessi che si specchiano. Un piacere viaggiare con te in questi luoghi così importanti per l'umanità. Lieta serata. IvanCiao Flavia, pur senza persone movimentare la scena, mi piace parecchio così come è, per la bellezza della luce che dona una tonalità particolare a tutti gli edifici rendendoli tridimensionali, effett...Vedi altro
    Mario Vani
    Aprile 28
    Ciao Flavia, ottima immagine. A parte l'importanza del luogo e la bellezza delle architetture, ciò che rende il luogo ancor più suggestivo è l'assenza di persone e la pioggia che ha bagnato il luogo, come a voler lavare i peccati... Sembra di sentire il profumo della pavimentazione dopo la pioggia. Complimenti, MarioCiao Flavia, ottima immagine. A parte l'importanza del luogo e la bellezza delle architetture, ciò che rende il luogo ancor più suggestivo è l'assenza di persone e la pioggia che ha bagnato il luogo, ...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Michela Favaro
    Michela Favaro commentata la foto del contest di Giovanna Griffo
    C'era una volta
    C'era una volta
    Carissimi MaxArtisti, siete pronti per partire con la nuova sfida fotografica di questo mese? 8-) Il nuovo contest di Aprile è "C'era una volta". Vi capita mai di sentirvi nostalgici verso le co...
    Massimo Fagni
    Giovanna Griffo
    Adolfo Fabbri
    Luca Libralato
    Antonio Calò
    Aprile 27
    21 0
    Ester Di Stefano
    Aprile 28
    ...in tal modo le foto del contest dovrebbero essere pubblicate a "gioco fatto". Troppo complicato?Forse!...E' solo la mia opinione...discutibilissima!
    Bruno Tortarolo
    Aprile 28
    Ester perfavore leggi bene ciò che ha scritto Adolfo nelle modifiche al contest, le variazioni avranno validità dal prossimo contest, non si cambiano in corsa...non esiste.
    Postare una sola foto è una libera opinione di Turrini non una regola, dal prossimo varranno solo DUE FOTO esclusivamente da inserire nel contest e non anche nella galleria.
    Stai anche attenta quando carichi una foto a non creare un nuovo contest, grazie.
    Bruno
    Ester perfavore leggi bene ciò che ha scritto Adolfo nelle modifiche al contest, le variazioni avranno validità dal prossimo contest, non si cambiano in corsa...non esiste.
    Postare una sola fot...Vedi altro
    Ester Di Stefano
    Aprile 28
    O.K. Ciao, Ester
    è necessario connettersi per commentare
  • Michela Favaro
    Michela Favaro apprezza la foto di Michele Cuciniello
    Aprile 26
    4 0
    Mario Vani
    Aprile 20
    Ciao Michele, una grandiosa interpretazione ci porta in un mondo fantasioso. Composizione perfetta, grande gestione delle luci con il cigno che emana eleganza e grazia. Complimenti, Mario
    Michele Cuciniello
    Aprile 24
    Grazie a tutti
    Daniele Bollini
    Aprile 24
    magnifica interpretazione, molto fiabesca. mi piace.
    è necessario connettersi per commentare
  • Michela Favaro
    Michela Favaro ha commentato la foto di Cavalletti Massimo
    Aprile 26
    8 0
    Mario Vani
    Aprile 25
    Ciao maestro, immagine tra l'umoristico ed il tragico. Un divieto di transito incomprensibile per un luogo naturalistico tra i più belli al mondo. Un gran bel bianco e nero ne sottolinea il contrasto. La massa nuvolosa, dietro al segnale, sembra protendere due grosse braccia, come se volesse avvolgere, da un momento all'altro, il segnale. Complimenti a te MarioCiao maestro, immagine tra l'umoristico ed il tragico. Un divieto di transito incomprensibile per un luogo naturalistico tra i più belli al mondo. Un gran bel bianco e nero ne sottolinea il contrasto....Vedi altro
    Salvatore Rapacioli
    Aprile 25
    Un divieto di transito? Un mirino? Un qualcosa di metempirico insomma al di qua di una nebbia inquietante a cui è preferibile non avvicinarsi. Ancora uno scatto bellissimo Massimo, b/n magistrale come sempre. Complimenti. Salvatore
    Michela Favaro
    Aprile 26
    Ciao Maestro, questo scatto mi piace un bel po' e come ha scritto Bruno T. ognuno può dare la sua interpretazione e sarà sempre diversa dalle altre.
    E' una foto apparentemente semplice con pochi elementi ed un efficace BN che mette in mostra le potenzialità del cielo e la drammaticità del significato, almeno da parte mia.
    Ricordo di aver visto questo divieto d'accesso in una delle tante fotografie che sono passate di Castelluccio: forse era proprio la tua o una di Mario. La foto in questione era molto simpatica perchè segnalava un divieto inestistente o quasi.
    Ora di umoristico c'è ben poco e quello che vedo io, anzi che NON vedo, è proprio la barra del divieto. Non ci sono più divieti da rispettare, a mala pena si riesce a raggiungere il luogo. In quel luogo meraviglioso tutto è vuoto come il cielo, come la nebbia che lo avvolge. Potrebbe anche essere uno specchio e riflettere il nulla...solo nuvole.
    Spero che possa tornare a vivere e a regalarci fotografie meravigliose...Grazie Massimo per questo messaggio.
    Ciao Maestro, questo scatto mi piace un bel po' e come ha scritto Bruno T. ognuno può dare la sua interpretazione e sarà sempre diversa dalle altre.
    E' una foto apparentemente semplice con poch...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Michela Favaro
    Michela Favaro ha commentato la foto di Guido Pucciarelli
    s.t.
    Aprile 26
    8 0
    Flavia Daneo
    Aprile 27
    Sembra quasi il disegno di un bimbo questo scorcio con le piantine evidenziate ad una ad una e il camioncino che pare un giocattolo. Ciao
    Ivan Catellani
    Aprile 27
    Ciao Guido, complimenti davvero per questa immagine premiata. Ho le stesse sensazioni di Flavia e mi piace immaginarla così. Bella!!! Ivan
    Guido Pucciarelli
    Aprile 27
    Sono contento che questa foto la troviate interessante. La presenza del camioncino, mi pare quasi un vecchio leoncino o tigrotto, di certo mi ha aiutato a dare quel valore aggiunto al tutto, forse più di un'auto moderna. Molte volte è solo questione di fortuna, ero sopra una collinetta attratto dalle diagonali che disegnava il campo, ho scattato due o tre foto giocando con la linea della strada e le auto che passavano. Un saluto, guido.Sono contento che questa foto la troviate interessante. La presenza del camioncino, mi pare quasi un vecchio leoncino o tigrotto, di certo mi ha aiutato a dare quel valore aggiunto al tutto, forse più...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Michela Favaro
    Michela Favaro ha commentato la foto di Maurizio Berni
    Via libera
    Aprile 26
    3 0
    paola lorenzani
    Aprile 24
    Interessante gioco di specchio, ci fa vedere da dove si arriva, ma la foto non ci dice dove si andrà. Incuriosisce. Ciao, Paola
    Ivan Catellani
    Aprile 24
    Gara dura tra Massimo Cavalletti e Maurizio Berni a suon di paesaggi nebbiosi e cartelli o specchi!! Se in quella di Massimo il cartello indicava un divieto, nella tua invece lo specchio ci rassicura della via libera per procedere, ma ... con giudizio perché c'è nebbia! Una idea non nuova, ma realizzata con intelligenza e gusto compositivo. Ciao! IvanGara dura tra Massimo Cavalletti e Maurizio Berni a suon di paesaggi nebbiosi e cartelli o specchi!! Se in quella di Massimo il cartello indicava un divieto, nella tua invece lo specchio ci rassicura ...Vedi altro
    Michela Favaro
    Aprile 26
    Uno specchio che distorce la realtà e fa apparire, dalla nebbia, una giornata soleggiata.
    Intuizione non così scontata.
    Un saluto.
    è necessario connettersi per commentare
  • Michela Favaro
    Michela Favaro ha commentato la foto di Bruno Tortarolo
    "Chiamatemi Ismaele. Alcuni anni fa, non importa quanti esattamente, avendo pochi o punti denari in tasca e nulla di particolare che m'interessasse a terra, pensai di darmi alla navigazione e vedere la parte acquea del mondo. È un modo che ho io di cacciare la malinconia e di regolare la circolazione. Ogni volta che m'accorgo di atteggiare le labbra al torvo, ogni volta che nell'anima mi scende come un novembre umido e piovigginoso, ogni volta che mi accorgo di fermarmi involontariamente dinanzi alle agenzie di pompe funebri e di andar dietro a tutti i funerali che incontro, e specialmente ogni volta che il malumore si fa tanto forte in me che mi occorre un robusto principio morale per impedirmi di scendere risoluto in istrada e gettare metodicamente per terra il cappello alla gente, allora decido che è tempo di mettermi in mare al più presto." Herman Melville, Moby Dick."Chiamatemi Ismaele. Alcuni anni fa, non importa quanti esattamente, avendo pochi o punti denari in tasca e nulla di particolare che m'interessasse a terra, pensai di darmi alla navigazione e vedere la parte acquea del mondo. È un modo che ho io di cacciare la malinconia e di regolare la circol...Vedi altro
    Aprile 26
    11 0
    Michela Favaro
    Aprile 26
    Gran bella foto!!! La maestosità della prua davanti al piccolo ragazzo che pare non esserne per nulla spaventato.
    Mi piace la post che hai usato e quelpunto di rosso proprio al centro del frame.
    So che postare una foto senza raddrizzare gli edifici per te è peccato mortale...Io li ho nascosti con due dita ed il risultato è ancora più impattante! Bravo!
    Gran bella foto!!! La maestosità della prua davanti al piccolo ragazzo che pare non esserne per nulla spaventato.
    Mi piace la post che hai usato e quelpunto di rosso proprio al centro del frame...Vedi altro
    Ivan Catellani
    Aprile 26
    Ciao Bruno, una immagine visivamente ed emotivamente potente (.. mi è venuta anche la rima!) per la resa prospettica che presenta, quell'immenso mostro di acciaio che sembra venirci addosso, che sembra inghiottire il ragazzo che gli sta di fronte, situazioni nelle quali ci si sente piccoli piccoli. E' proprio la particolare resa prospettica data dal super grandangolare ad esasperare l'effetto, le sensazioni che si provano, pertanto quelle distorsioni del palazzo sulla sx e del mare stesso, pur non appartenendo allo stile fotografico di Bruno Tortarolo, sono qui invece estremamente funzionali al rafforzamento della resa emotiva della scena, del sentirci schiacciati, inghiottiti. Se fosse stato invece tutto prospetticamente "diritto" sarebbe stata una immagine probabilmente più "normale" ed avrebbe trasmesso quelle emozioni in modo meno evidente. La resa tonale drammatizza ulteriormente la scena. Complimenti, mi piace davvero tanto. Complimenti e lieta serata. IvanCiao Bruno, una immagine visivamente ed emotivamente potente (.. mi è venuta anche la rima!) per la resa prospettica che presenta, quell'immenso mostro di acciaio che sembra venirci addosso, che sembr...Vedi altro
    marco deriu
    Aprile 26
    ciao Bruno, è impressionante la dimensione della nave in rapporto l'uomo di fronte, mettere in evidenza la grandezza della nave col piccolo uomo fa paura, del resto l'uomo davanti al mare non è nulla, bravo nel presentare la tua foto con questa P.P. molto particolare e di grande effetto. ciao Marcociao Bruno, è impressionante la dimensione della nave in rapporto l'uomo di fronte, mettere in evidenza la grandezza della nave col piccolo uomo fa paura, del resto l'uomo davanti al mare non è nulla,...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Michela Favaro
    Michela Favaro ha commentato la foto di Graziano Racchelli
    Aprile 26
    1 0
    Michela Favaro
    Aprile 26
    Ciao Graziano, finalmente trovo il tempo per soffermarmi sui tuoi scatti, che come da sempre ti dico e ripeto, trovo interessanti (Ho visto un tuo 'ritratto' ad un carciofo che era una meraviglia...) Delle tre mi fermo su questa perchè, credo, racconti molto bene la situazione di siccità che ormai perdura da tempo.
    Non penso che il battello sia semplicemente a riposo sulla sabbia, più probabilmente l'acqua si è lentamente ritirata lasciandolo in secca.
    Bella l'illuminazione, il tono rosso che pervade tutto il frame senza che si veda la fonte. Composizione basata su prospettiva centrale, con le due fughe che indicano un tratto totalmente senz'acqua. Mi piace molto questa come le altre due, che però, per luce e colori sono meno malinconiche.
    Sono molto contenta di rivedere i tuoi lavori sul nuovo Max.
    Un caro saluto.
    Ciao Graziano, finalmente trovo il tempo per soffermarmi sui tuoi scatti, che come da sempre ti dico e ripeto, trovo interessanti (Ho visto un tuo 'ritratto' ad un carciofo che era una meraviglia...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
'':
Dissolvenza
Slide
Voti: