Loading...
it

Info gruppo

Ritratto

Ritratto

Il ritratto in tutte le sue forme.
Condividi

Reazioni

Utenti

Newsfeed

  • Massimo Torriani
    Massimo Torriani si è aggiunto a questo gruppo
    Ritratto
    Ritratto
    Il ritratto in tutte le sue forme.
  • Flavia Daneo
    Flavia Daneo ha caricato 1 nuove foto nell'album Newsfeed foto
    Come giustamente scrive Adolfo, stabilire una qualche forma di contatto amichevole con la persona che si intende ritrarre è, il più delle volte, una mossa vincente. Ci sono però occasioni in cui non sempre è possibile intavolare una piacevole conversazione, Mi riferisco alle persone, spesso assai interessanti, che si incontrano in corso di viaggio. La lingua è, almeno per me, molto spesso un ostacolo insormontabile. Che fare allora? Io viaggio talvolta in compagnia di alcuni amici, talvolta con piccoli gruppi. Quando incontro qualche persona che mi colpisce lascio che eventuali compagni di viaggio facciano le loro foto (con approcci che, talvolta, non condivido affatto). Io, solitamente, me ne sto in disparte e non faccio foto oppure, se tutti stanno fotografando una qualche persona, io mi metto a fotografare, che so, la pentola che bolle o le galline. Quando i miei amici si allontanano, gironzolo un po' per i fatti miei e cerco di scambiare piccoli sorrisi con chi mi interessa, come se fossi un po' imbarazzata. Poi, a gesti, chiedo se posso fotografarla anche io. E scatto. Solitamente non faccio mai più di 1 o 2 scatti, non mi piace essere invadente a meno che non veda una spiccata disponibilità dell'altro. Se il permesso di scattare mi viene negato (ma succede assai di rado), ringrazio con un sorriso e me ne vado.Come giustamente scrive Adolfo, stabilire una qualche forma di contatto amichevole con la persona che si intende ritrarre è, il più delle volte, una mossa vincente. Ci sono però occasioni in cui non sempre è possibile intavolare una piacevole conversazione, Mi riferisco alle persone, spesso assai in...Vedi altro
    Bruno Favaro
    Marzo 28 '17
    Ciao Flavia,molto validi questi tre ritratti che ci proponi, così come sono splendide le tue "maschere veneziane". E' stato piacevole leggere quello che scrivi a proposito del tuo approccio al ritratto. Io da questo punto di vista sono ultra-fantozziano e raramente ho il coraggio di scattare, senza contare che sono troppo lento e quasi sempre perdo l'attimo.
    Un salutone, Bruno
    Ciao Flavia,molto validi questi tre ritratti che ci proponi, così come sono splendide le tue "maschere veneziane". E' stato piacevole leggere quello che scrivi a proposito del tuo approccio ...Vedi altro
    Flavia Daneo
    Marzo 28 '17
    Ciao Bruno, sei sempre molto gentile, grazie. Poichè hai menzionato le maschere, ti dirò che sono, a mio avviso, un'ottima palestra per chi intende avvicinarsi al ritratto. Anche, e soprattutto, se è un po' timido o imbarazzato. Perchè? Perchè sono tante (puoi scegliere quella che ti ispira di più), sono lì per farsi fotografare (quindi puoi avvicinarti quanto vuoi senza problema), stanno più o meno ferme per ore nello stesso posto (quindi puoi fare tutti gli scatti che vuoi, guardarli, cancellarli, rifarli e ricancellarli finchè non trovi lo scatto che più ti convince). E poi, con tutta la gente che c'è, nessuno bada a te e tu puoi prenderti tutto il tempo che ti serve anche se non sei un fulmine di guerra con il pulsante di scatto :-))))Ciao Bruno, sei sempre molto gentile, grazie. Poichè hai menzionato le maschere, ti dirò che sono, a mio avviso, un'ottima palestra per chi intende avvicinarsi al ritratto. Anche, e soprattutto, se è ...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Adolfo Fabbri
    Adolfo Fabbri ha caricato 1 nuove foto nell'album Newsfeed foto
    Quarta foto all'uomo di Sapri.
    Sergio Trezzi
    Marzo 28 '17
    Ciao Adolfo, quando mi è comparsa questa ho riletto più volte il nome del autore chiedendomi come fosse possibile, a ritroso poi ho dipanato l'arcano. tutti gli scatti che formano una specie di piano sequenza sono estremamente comunicativi, pure la conversione d'antan la trovo assolutamente di mio gradimento. Stammi bene...Ciao Adolfo, quando mi è comparsa questa ho riletto più volte il nome del autore chiedendomi come fosse possibile, a ritroso poi ho dipanato l'arcano. tutti gli scatti che formano una specie di piano ...Vedi altro
    Maurizio Berni
    Marzo 28 '17
    Ciao Adolfo, pochi scatti per raccontare una vita intera di una persona su cui le fatiche ed il tempo hanno lasciato il segno, più che sufficienti per coglierne i minimi particolari e la sua ancora brillantezza mentale, bellissime in un b&w e una nitidezza al massimo, un saluto, Maurizio.Ciao Adolfo, pochi scatti per raccontare una vita intera di una persona su cui le fatiche ed il tempo hanno lasciato il segno, più che sufficienti per coglierne i minimi particolari e la sua ancora br...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Adolfo Fabbri
    Adolfo Fabbri ha caricato 1 nuove foto nell'album Newsfeed foto
    Terza foto all' uomo di Sapri.
    Chiara Zapparoli
    Marzo 28 '17
    Ciao Adolfo, mi ha colpito e credo sia ricercato appositamente , la somiglianza di trama tra la pelle del viso ed il legno. Come a dire che la natura fa il suo corso sugli oggetti e sugli esseri viventi. Questa la mia umile lettura. Grazie ciao!
    è necessario connettersi per commentare
  • Adolfo Fabbri
    Adolfo Fabbri ha caricato 1 nuove foto nell'album Newsfeed foto
    Secondo scatto del personaggio di Sapri
    claudio de gobbi
    Marzo 27 '17
    ciao Adolfo, ti lascio due parole su questa che sento più coinvolgente, con quel dito puntato e quegli occhi cristallini rivolti in fronte a te, di fatto ed a me di conseguenza. l'impressione di star chiacchierando con il personaggio, è molto forte e, secondo me, rende la foto "narrante". buone anche le altre che completano il mini portfolio. ciao.ciao Adolfo, ti lascio due parole su questa che sento più coinvolgente, con quel dito puntato e quegli occhi cristallini rivolti in fronte a te, di fatto ed a me di conseguenza. l'impressione di star ...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Adolfo Fabbri
    Adolfo Fabbri ha caricato 1 nuove foto nell'album Newsfeed foto
    Mettere a proprio agio le persone, ci permette di scattare ritratti spesso interessanti. In questo nuovo gruppo che mi piace per il tema che tratta, posterò 4 scatti effettuati ad un anziano sconosciuto che se ne stava tranquillo sulla porta di casa sua a Sapri. (Sa) Il suo volto lo trovai speciale, ma non potevo scattargli fotografie senza avere prima un approccio fatto di fiducia e disinteresse. Gli chiesi dove era la stazione ferroviaria, pur sapendo bene dove si trovava. Dopo le sue indicazioni, lo salutai, ma prima di andarmene, gli dissi: Come è bella, Sapri! Beato voi che abitate qua! (Al sud si preferisce dare del voi...) Quella semplice frase dette il via ad una lunga chiacchierata. Mi disse che era orgoglioso di abitare in quella cittadina, ma mi disse pure che in tempo di guerra, dovette lasciare Sapri per andare in Albania. Cominciò a parlare di quel lontano periodo, con fierezza e determinazione, mentre io ascoltavo in silenzio mostrandomi estremamente interessato. (Lo ero comunque davvero!) Durante il racconto relativo all'Albania, le sue espressioni erano davvero drammatiche; ma io cominciai a scioglierlo in qualcosa di meno triste, facendogli delle domande anche piuttosto provocanti, ma con toni divertiti. Mi rivolgevo a lui sorridendo! Allora, il suo volto cambiò "mimica" e assunse quella di una persona che era pure divertita; lo vedrete nelle prossime tre foto che metterò più tardi. Ecco, anche davanti a sconosciuti, dobbiamo fare in modo di entrare in sintonia col loro stato d'animo, col loro pensiero e con il loro carattere. Come fare?... Parlare, approcciarsi al soggetto con argomentazioni che possono avere un seguito immediatamente, e soprattutto, lasciar parlare e mostrarci attenti a cosa ci raccontano. Riguardo il bianconero, in particolar modo le tre fotografie che pubblicherò più tardi, non sono di grande rilievo tecnico. Da poco avevo cominciato a usare il digitale e quindi nulla sapevo sulla post produzione. Era il 2005, ed anche la fotocamera era una compatta dell'epoca... A più tardi con le altre tre fotografie!Mettere a proprio agio le persone, ci permette di scattare ritratti spesso interessanti. In questo nuovo gruppo che mi piace per il tema che tratta, posterò 4 scatti effettuati ad un anziano sconosciuto che se ne stava tranquillo sulla porta di casa sua a Sapri. (Sa) Il suo volto lo trovai speciale...Vedi altro
    Flavia Daneo
    Marzo 28 '17
    Del trittico, questo ritratto è quello che mi colpisce di più perchè più spontaneo, immediato e comunicativo. Una cosa però non mi torna: come mai qui il signore ha la magiletta bianca e nelle successive ce l'ha nera? Lo hai talmente abbindolato da indurlo a cambiarsi seduta stante ? CiaoDel trittico, questo ritratto è quello che mi colpisce di più perchè più spontaneo, immediato e comunicativo. Una cosa però non mi torna: come mai qui il signore ha la magiletta bianca e nelle success...Vedi altro
    Adolfo Fabbri
    Ottobre 20 '17
    Mammamia!! Rispondo a Flavia con ben sette mesi di ritardo!! Questo è dovuto al fatto che non avevo purtroppo letto il suo commento. La maglietta è bianca perché durante il periodo di quella vacanza di 15 giorni a Sapri, tornai sul "luogo del delitto" qualche giorno dopo. Quell'uomo mi piaceva troppo per limitarmi ad una sola giornata. Poi, al di là della fotografia, era un piacere ascoltare le vicessitudini della sua vita che raccontava con enfasi, ma anche con malinconia. Ciao e scusa il ritardo! Mammamia!! Rispondo a Flavia con ben sette mesi di ritardo!! Questo è dovuto al fatto che non avevo purtr...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
'':
Dissolvenza
Slide
Voti: