Loading...
it

Mario Vani: ti racconto il mio paese... da MAX ARTIS blog

 il Paese è Posta Fibreno (Fr) in ciociaria.
Mille anime.
Ho cercato di raccontare la mia estate in questo paesino del basso Lazio
dove mi ritrovo sempre in estate.
E' il mio paese di origine, dove sono nato e dove vivono ancora mio padre ed i miei parenti ed amici.

La serie di foto inizia con il dondolo sotto il sole cocente nel giardino di casa.
La mia estate si snoda tra la casa in campagna
(il paesaggio con i rotoballe si trova proprio davanti al cancello),
il lago di acqua cristallina con l'acqua a 10 gradi costante ed i bagnanti temerari,
le sagre e le uscite serali con amici alla ricerca di un po' di refrigerio
e di relax con momenti di quotidianità tra scherzi e battute divertenti.
Non mancano le feste religiose ed i fuochi pirotecnici.
L'evento d'eccezione è stata la luna rossa con il paesaggio ed il castello in basso
(trattasi di scatto unico, vero, nessun fotomontaggio, come tutte le foto del resto).
Le ultime foto segnano il volgere della fine della bella stagione
con il bicchiere abbandonato e ritrovato su di una cassetta dell'Enel
(vero anche questo, non l'ho messo io) al mattino successivo ad una festa serale,
come a voler dire che la festa è finita
ed il dondolo semidistrutto dopo una violenta grandinata che ci proietta verso l'autunno.
 

 
Le foto sono tutte "vere", cioé scatti unici,
non fotomontaggi e soprattutto spontanee, non preparate.
Certo, quella in gruppo è chiaro che era una foto in posa ma comunque sempre occasionale,
cioé decisa al momento e fatta al volo.
Io porto sempre con me la fotocamera, anche quando vado a mangiare una pizza!

Ho cercato di numerare le foto mettendo ordine al racconto: l'inizio e la fine dell'estate.






Condividi
     Prossimo post
     Blog home

Bacheca

Adolfo Fabbri
Novembre 4
Bravo Mario! Un bel portfolio su quel paesino della ciociaria , fatto di fotografie essenziali e molto descrittive, ma soprattutto che sanno raccontare bene la vita e il modo di essere di quel luogo che ami tanto. Mi è piaciuto molto. Grazie per aver partecipato a questa iniziativa; un abbraccione AdolfoBravo Mario! Un bel portfolio su quel paesino della ciociaria , fatto di fotografie essenziali e molto descrittive, ma soprattutto che sanno raccontare bene la vita e il modo di essere di quel luogo c...Vedi altro
Bruno Favaro
Novembre 4
Ottima serie Mario! Ti dirò che ho letto tutto quello che scrivi prima di guardare le foto e sono rimasto stupito poi vedendo che le foto sono a colori. Ma questo senza un motivo realem, semplicemente perchè spesso i tuoi reportage sono in BN, come ad esempio la serie sulla gara di bocce se non ricordo male, e mi ricordo anche delle splendide immagini in BN del panorama dall'alto del tuo paese con il lago ed i monti sullo sfondo.
Sono rimasto stupito quindi del colore, ma piacevolmente stupito, perchè il colore dà allegria e senso di festa. La tua casa ormai la conosciamo bene (pensa che ero convinto che fosse la casa dove abiti a Roma) e sono foto che in qualche modo appartengono un pochino anche a noi.
Mi piace molto la foto della festa religiosa, mi siederei molto volentieri a quei tavoli all'aperto pregustandomi una bella mangiata in allegria con gli amici. Mi leggerei volentieri una bella rivista od un bel libro seduto su una sdraio come fa tua figlia, alla sera quando inizia a fare fresco. Nel lago non credo che avrei il coraggio di fare il bagno (10 gradi!!! aiuto che freddo!!!) ma credo che sarei sempre lì in zona a cercare spunti fotografici. A Natale imperdibile il presepe sommerso, che mi è piaciuto talmente tanto vedere nelle foto che hai spedito tempo fa che...se fosse solo un po' più vicino di sicuro verrei a vederlo. Così come all'alba ed al tramonto andrei in alto per cercare altri spunti da dove hai fotografato tu il tuo paese. Insomma, ci hai raccontato Posta Fibreno e, ripeto, in qualche modo lo sento se non proprio come casa mia ma comunque un posto "amico", a dimostrazione che tanti anni di MaxArtis ci uniscono e ci fanno vivere esperienze comuni, anche se per immagini e a distanza.
BRAVO...sia fotograficamente che per ristornare sempre nel tuo luogo natale. Del resto noi genovesi abbiamo la "saudade" incorporata per definizione, basti pensare alla nostra canzone icona "Ma se ghe pensu"...
Un salutone
Bruno
Ottima serie Mario! Ti dirò che ho letto tutto quello che scrivi prima di guardare le foto e sono rimasto stupito poi vedendo che le foto sono a colori. Ma questo senza un motivo realem, semplicemente...Vedi altro
Mirko Fambrini
Novembre 4
Bel lavoro Mario. Avrai modo di ampliarla ancora se vorrai. Due o tre le trovo valide anche come singole. Un saluto
Alessandro Cucchiero
Novembre 5
Viene voglia di passarci un’estate totalmente sonnacchiosa, beneficamente oziosa, giusto animata da qualche guizzo serale al riparo della calura. Originale anche l’apertura e la chiusura con il dondolo. Racconto molto molto gradito… Viene voglia di passarci un’estate totalmente sonnacchiosa, beneficamente oziosa, giusto animata da qualche guizzo serale al riparo della calura. Originale anche l’apertura e la chiusura con il dondol...Vedi altro
Glauco Guaitoli
Novembre 6
Complimenti, Mario:
magari le foto - prese singolarmente, ed in mancanza del testo che le accompagna - non riuscirebbero a catturare l'attenzione di un osservatore occasionale.
Così come le presenti, invece, rendono l'osservatore molto partecipe di una realtà che - con diverse sfumature - appartiene a tutti: è il senso di "casa", di luogo natìo, di affetti, amicizie e conoscenze che ci accompagnano da tutta la vita.
Sono le tue, ma per il senso che le accompagna, trovano appiglio in ognuno. E si vede che non sono le immagini che scatterebbe un occasionale frequentatore del luogo, e proprio per questo sono ancora più sincere e coinvolgenti.
Devo dire che questo modo di condividere tramite il blog personale più immagini correlate tra loro, e con un testo che ne illustra i significati e/o retroscena, è più efficace e coinvolgente rispetto alla pubblicazione di singole immagini, magari di valore tecnico, estetico e di significato superiore, ma di cui è più difficile recepire il senso complessivo.
Mi ha fatto piacere conoscere - per testo ed immagini - il tuo paese: perchè tocca tasti presenti in ognuno di noi.

Grazie molte, e un saluto,

Glauco
Complimenti, Mario:
magari le foto - prese singolarmente, ed in mancanza del testo che le accompagna - non riuscirebbero a catturare l'attenzione di un osservatore occasionale.
Così come...Vedi altro
Ivan Catellani
Novembre 7
Complimenti Mario anche da parte mia, un piccolo reportage che ci fa entrare in punta di piedi nel tuo paese, fra la tua gente, fra la tua famiglia, con semplicità ed autenticità, valori che oggi sembra essere sempre più rari. Un piacere "essere in vacanza con te". Un saluto. IvanComplimenti Mario anche da parte mia, un piccolo reportage che ci fa entrare in punta di piedi nel tuo paese, fra la tua gente, fra la tua famiglia, con semplicità ed autenticità, valori che oggi semb...Vedi altro
Mario Vani
Novembre 9
Ciao, grazie allo Staff per la pubblicazione di questo mio racconto fotografico e grazie a tutti per l'apprezzamento. Mario
paola lorenzani
Novembre 11
L'inizio e la fine dell'estate sono state il pretesto per presentarci il tuo paese natio e le attività che vi si svolgono durante la bella stagione. Molto bello, mi piace. Anch'io ho provato a mettere insieme le foto del mio paesino, ma mi mette tristezza perchè è quasi abbandonato. Ciao, PaolaL'inizio e la fine dell'estate sono state il pretesto per presentarci il tuo paese natio e le attività che vi si svolgono durante la bella stagione. Molto bello, mi piace. Anch'io ho provato a mettere...Vedi altro
è necessario connettersi per commentare

Post

Da MAX ARTIS
Aggiunto Novembre 3

Tag

Voto

Il tuo voto:
Totale: (0 rates)

Archivi