Loading...
it

Sponsor - Photogem

Photogem

Suggerimenti

Per tutti i nuovi utenti: lo staff consiglia di leggere alcune faq QUI

Si prega di non inserire più di 3 immagini contemporaneamente!

Informazione per gli iscritti al vecchio sito: questa è una nuova piattaforma e quindi è necessaria una nuova registrazione, lo staff ringrazia per la collaborazione!

Partecipa al nuovo contest a premi, dai un'occhiata QUI

Partecipa alla vita del sito aderendo o creando nuovi gruppi di interesse fotografico! Iscriviti al nuovo gruppo "Argento Vivo" dove si parla di fotografia Analogica!

Foto della Settimana - Editor choice

Paolo De Maio
Mario Vani
Sergio Trezzi
Bruno Tortarolo
Fabio Maria Turrini
Alberto Orlandi

Vincitori del contest

Si è concluso il primo contest della nuova era di Maxartis, il tema voleva significare una rinascita con nuove speranze e nuove ambizioni in chiave moderna al passo con i tempi! 

Congratulazioni ai tre classificati e onori a tutti i partecipanti, siete stati veramente tanti con immagini molto belle.

La classifica completa la trovate nella pagina del contest in "più votate".

Vi aspettiamo ancora numerosi per i prossimi contest! 

        Prima classificata Mauro Maione              Seconda classificata Luca Lascripa                   Terza classificata Mario Vani

 

Mauro Maione             

Welcome

Benvenuto nel NUOVO Maxartis!
Il portale didattico della fotografia ora è Social :)
Iscriviti subito per pubblicare le tue foto e scambiare pareri utili e costruttivi per migliorare le tue fotografie.

E' facile e gratis!

Social Network

Condividi

Foto del Giorno - Editor Choice

Antonio Tabacchiera

Iscriviti ora!

Ultimi post dal forum

Foto contest

C'era una volta
Carissimi MaxArtisti, siete pronti per partire con la nuova sfida fotografica di questo mese? 8-) ...

News tecniche

  • In questo numero:
    I processi alle polveri sono tecniche di stampa nelle quali l’immagine si forma per mezzo di pigmenti in polvere che conferiscono alle stampe un aspetto tipicamente opaco, a volte quasi vellutato. Le differenze con i processi ai pigmenti come la stampa al carbone e la gomma bicromatata.

    Portfolio: Manuello Paganelli, alla scoperta della Cuba della rivoluzione. “Come nella tradizione di Cartier-Bresson e Robert Frank, Manuello Paganelli si fa guidare dal proprio sguardo e dalla sua sensibilità di figlio di questa terra per proporci le superbe fotografie." Frank Van Riper, The Washington Post.

    Gli sviluppi per le pellicole bianconero. I bagni di sviluppo  sono i più importanti attrezzi di cui dispone l’operatore di camera oscura per piegare alle proprie esigenze le caratteristiche delle pellicole. In questo articolo i consigli per sfruttarli al meglio, la loro composizione e le formule alternative.

    Da questo numero inizia la collaborazione Maurizio Rebuzzini, che ci racconta la storia della fotografia di Joe Rosenthal considerata una delle più straordinarie icone fotografiche di tutti i tempi. E’ l’immagine dei marines che issano la bandiera sul monte Suribachi, nell’isola di Iwo Jima.

    La saga del Leica Mooly. Il MOOLY, il motore a molla che trasforma le Leica in fotocamere motorizzate, ha una storia tormentata e in questo articolo ne ricostruiamo le vicende, a partire dal primo modello del marzo 1938.

    Il procedimento della calotipia, viene scoperto alla fine degli anni Trenta dall’inglese Henry Fox Talbot, ma comincia ad essere utilizzato largamente solo dopo il 1842, e soprattutto quando Gustave Le Gray  perfeziona un metodo per rendere i negativi su carta più trasparenti.

    Aste: Dalle fotocamere a scorrimento a quelle a soffietto. E’ noto che dopo il 1850 le fotocamere rigide “a scorrimento” utilizzate dai dagherrotipisti vengono gradualmente sostituite dalle fotocamere così dette “a soffietto”, molto più leggere, pratiche e flessibili, ma altrettanto efficienti.

    Abbonati e leggi subito la rivista

    Puoi acquistare la rivista, oppure il file pdf su Fotografiastore.it

     

    Aprile 21
  • Rispetto alla serie A7 le novità sono tante, a partire dal sensore. Si pensava che dopo il terremoto di Kunamoto, Sony lavorasse solo alla ripresa della produzione. E invece gli ingegneri hanno lavorato al nuovo sensore della A9, un CMOS retroilluminato di tipo stacked dalla risoluzione di 24 Mpxl

    Grazie al doppio processore Bionz X (quello della A99) l’autofocus della Sony A9 è molto rapido; è a rilevamento di fase con 693 punti che vanno a coprire il 93% del sensore.
    La A9 ha vocazione sportiva e per il mirino Sony garantisce una raffica da 20 fps senza blackout.

    Il corpo macchina è leggermente più spesso e più pesante rispetto alla serie A7, una scelta che risponde alle esigenze di stabilità dei professionisti.
    Notiamo anche la presenza di una porta LAN per il trasferimento veloce delle immagini e il doppio slot SD, compatibile con schede UHS II.

    Il menù è semplificato e più funzionale; ora le pagine sono solo 6 delle quali una, il MyMenu, è programmabile a piacimento, con la possibilità di indicare fino a 30 scorciatoie.
    L’otturatore, silenzioso, è garantito da Sony per 500.000 scatti.

    La nuova Sony A9 sarà disponibile da giugno ad un prezzo di € 5300, solo corpo

    Aprile 19

News dal mondo dell'immagine

  • La giuria ha assegnato il primo premio al portfolio di Martina Esposito.
    Le immagini nella pagina del concorso Io Donna Fotografa

    Premi speciali a:
    Alessandra Agostini
    Kleopatra Anferova
    Giada Chetta
    Giulia Chiara
    Emanuela D'Ambrosi
    Alice Falco
    Valeria Gradizzi
    Mara Gallo
    Maria Pia Mannucci
    Laila Parladore
    Clauda Profeta
    Daniela Pasquetti
    Ilaria Pilla
    Margherita Serri

    Premi sono stati assegnati anche alle autrici più votate dal pubblico
    Ylenia Farci
    Maria Romano
    Manuela Meloni

    Aprile 8
  • E’ il progetto di Etna Scorza che ha girato l’Europa con una fotocamera invisibile nascosta in un paio d’occhiali da vista.

    Il progetto Medusa
    L'evoluzione tecnologica permette di fare qualcosa che prima non poteva esser fatto, concedendo all'arte di dire ciò che prima era indicibile. Nel progetto Medusa la fotocamera si nasconde in un paio di occhiali diventando invisibile. La realtà non viene modificata dalla presenza della macchina, avvicinando come mai prima d'ora l'obiettivo fotografico al soggetto fotografato. Si riesce così a mostrare un'immagine che prima, a causa della presenza ingombrante della macchina fotografica, non poteva essere catturata: uno sguardo diretto inconsapevole di essere fotografato. Lo sguardo di un passante che guarda un altro passante.

    https://www.etnascorza.com/

     

    www.etnascorza.com/medusa-1/

     

     

    Aprile 2

Newsfeed

  • Massimo Fagni
    Massimo Fagni ha commentato la foto di Antonio Tabacchiera
    Vanessa atalanta, Nymphalidae Altra cattura di oggi pomeriggio, bellissima farfalla nota anche con il nome di Vulcano...qui ripresa di profilo....notare i multicolori disegni delle ali.Scatto originale con minimo crop.Cromie naturali leggermente ravvivate.
    7 ore fa
    1 0
    è necessario connettersi per commentare
  • Ester Di Stefano
    La foto di Maurizio Berni mi ha fatto pensare a un film che ho visto recentemente: "I giardini di Monet". E' una goduria per gli occhi! Ne consiglio la visione a tutti gli amanti dei fiori e del colore.
    7 ore fa
    0 0
  • Ester Di Stefano
    Ester Di Stefano ha commentato la foto di Maurizio Berni
    Allegra primavera
    7 ore fa
    9 0
    Fabio Maria Turrini
    Aprile 21
    Ciao Maurizio, si apprezza meglio guardandola a schermo intero, a mio parere: Ottima!
    Maurizio Berni
    Aprile 21
    Un grazie a tutti quelli che hanno lasciato un segno del loro passaggio, e a chi ha fatto un passaggio veloce, un saluto, Maurizio.
    Ester Di Stefano
    7 ore fa
    Mi aggiungo al coro per fare i complimenti a te che hai realizzato un dipinto che sembra rubato al repertorio di Monet. Adoro i colori! Ciao, Ester
    è necessario connettersi per commentare
  • Ester Di Stefano
    Ester Di Stefano ha commentato la foto di Federico Putignano
    Ecco finalmente, la tanto sudata Via Lattea ai cipressi di San Quirico D'Orcia. E' stata davvero una pazzia quella notte, perché da Roma, intorno all'una e mezza di notte, decidemmo di punto in bianco di fare questa traversata dato che il tempo nella nostra zona era decisamente pessimo. Così intorno alle 4.20 arrivammo sul posto che devo dire, è davvero surreale: Immaginate questo gruppetto di Cipressi in mezzo ad ettari ed ettari di terreno, con solo due paesi lì vicino ad illuminare! Passateci anche di giorno almeno una volta, anche se lo spettacolo più grande lo potrete vedere soprattutto di notte, all'alba e al tramonto.Ecco finalmente, la tanto sudata Via Lattea ai cipressi di San Quirico D'Orcia. E' stata davvero una pazzia quella notte, perché da Roma, intorno all'una e mezza di notte, decidemmo di punto in bianco di fare questa traversata dato che il tempo nella nostra zona era decisamente pessimo. Così intorno...Vedi altro
    Ester Di Stefano
    Ieri, 23:51
    Vedo che non ci sono commenti a questa foto e ne comprendo bene il motivo. L'immagine lascia infatti a bocca aperta, senza parole. E' proprio il caso di dire che
    in questo caso"l'alunno ha superato il maestro" o la maestra?! Non me ne voglia Giovanna Griffo...Saluto entrambi cordialmente, Ester
    Vedo che non ci sono commenti a questa foto e ne comprendo bene il motivo. L'immagine lascia infatti a bocca aperta, senza parole. E' proprio il caso di dire che
    in questo caso"l'alunno ...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Antonio Tabacchiera
    Antonio Tabacchiera ha caricato 1 nuove foto nell'album NUOVI ARRIVI 2017
    Melitaea cinxia,Nymphalidae Scatto fresco di questo pomeriggio....ripresa in controluce, senza crop.
  • Ester Di Stefano
    Ester Di Stefano ha caricato 1 nuove foto nell'album Appunti di viaggio
    Solo
  • Ester Di Stefano
    Ester Di Stefano ha commentato la foto di Fabio Maria Turrini
    La...Fede
    Bruno Favaro
    Ieri, 22:00
    Una foto molto "potente", Fabio. Gli occhi sono convenzionalmente lo specchio dell'animo, ma le mani non sono da meno...Le mani sanno raccontare, eccome...e queste rughe ci parlano di una vita vissuta lungamente e (probabilmente) duramente. La fede (intesa come anello, a cui tu hai dato giustamente una luce particolare) e la postura delle mani giunte ci parlano rispettivamente di famiglia e di Fede. Una ottima immagine per me, stranamente ancora senza commenti, ma che merita un sincero apprezzamento a mio avviso, anche per il modo come hai saputo fare emergere dal buio le mani, rendendole protagoniste assolute senza altre distrazioni.
    Complimenti ed un salutone, Bruno
    Una foto molto "potente", Fabio. Gli occhi sono convenzionalmente lo specchio dell'animo, ma le mani non sono da meno...Le mani sanno raccontare, eccome...e queste rughe ci parlano di una vi...Vedi altro
    Ester Di Stefano
    Ieri, 23:03
    Come una scultura queste mani, segnate dalla fatica e dal tempo, si sublimano in un gesto che ci fa guardare ”oltre”, in una dimensione dove non ci sarà più fatica, né sofferenza e il tempo si dilaterà in un oceano di eterna luce.Saluti, Ester
    è necessario connettersi per commentare
  • Bruno Favaro
    Bruno Favaro ha commentato la foto di Mario Vani
    FOTO N.38
    Alessandro Cucchiero
    Ieri, 14:34
    Un sontuoso e vissuto gattone trasteverino ama stare dove sta, anche se passa gente. Ma lui è lui, ed è la gente che deve imparare a non scocciare. L’avviso parla chiaro, io v’hoddetto…
    Metafora felina della Città Eterna: io c’ho 27 secoli, nun me state a cojonà.
    Un sontuoso e vissuto gattone trasteverino ama stare dove sta, anche se passa gente. Ma lui è lui, ed è la gente che deve imparare a non scocciare. L’avviso parla chiaro, io v’hoddetto…
    Metafor...Vedi altro
    Bruno Favaro
    Ieri, 21:44
    Troppo simpatica questa foto. Basterebbe il gatto da solo, ma col biglietto di "avviso" diventa super. E considerando che siamo a Trastevere, perchè non azzardare che questo sia proprio "Romeo, er mejo gatto der Colosseo", come si autodefinisce il gattone co-protagonista del mitico cartone "Gli Aristogatti"? Tu hai due figlie, e mi sa che ti sarai fatto anche tu una bella scoprpacciata di cartoni animati...e quindi di sicuro conosci il gatto di cui parlo.
    Un salutone!
    Bruno
    Troppo simpatica questa foto. Basterebbe il gatto da solo, ma col biglietto di "avviso" diventa super. E considerando che siamo a Trastevere, perchè non azzardare che questo sia proprio &quo...Vedi altro
    è necessario connettersi per commentare
  • Bruno Favaro
    Bruno Favaro ha commentato la foto di paola lorenzani
    Giovanna Griffo
    Ieri, 12:18
    Questo giardino è assurdamente bello! Mi piacem motlo come hai gestito la composizione con questa quinta creata dagli arbusti. Forse leggermente alti i bianchi, ma molto piacevole nel suo complesso
    Enrico Lorenzetti
    Ieri, 19:22
    brava! omaggio alla bellezza della fioritura .. ottima composizione
    Bruno Favaro
    Ieri, 21:39
    Una foto adattissima al titolo dell'album che la contiene, perchè questa immagine dimostra indiscutibilmente come la Natura sia veramente fantastica!
    Un salutone, Bruno
    è necessario connettersi per commentare
  • Bruno Favaro
    Bruno Favaro ha commentato la foto di Enrico Lorenzetti
    paola lorenzani
    Ieri, 21:01
    Più che voler capire cosa sia quello che hai fotografato, mi attrae il tutto, così evanescente, leggero. Fa volare i pensieri, dando serenità. E' come un disegno astratto. Non hai trovato un titolo? Buona domenica, ciao, Paola
    Bruno Favaro
    Ieri, 21:37
    Hola Henry! Il commento di Paola è perfetto: che importa sapere cosa è?...basta e avanza godere di questa visone così particolare e così piacevole, qualunque cosa sia.
    Un salutone! Bruno
    è necessario connettersi per commentare
'':
Dissolvenza
Slide
Voti: